Ecobonus per le aziende

Ecobonus per le aziende
19/03/2019 Redazione
Ecobonus per le aziende

Cosa sono gli ecobonus?

Gli eco-bonus sono incentivi economici e/o sgravi fiscali approvati a Dicembre 2018 per incentivare le azioni di riduzione di emissioni di CO2.

Gli eco-bonus per le aziende: flotte aziendali elettriche e infrastrutture di ricarica

Finalmente anche le aziende possono ottenere sgravi economici sia in fase di acquisto di veicoli elettrici che in fase di installazione di infrastrutture di ricarica.

Le flotte aziendali di veicoli elettrici o elettrici plug-in diventano un’opportunità sempre più concreta generando un netto miglioramento della qualità di lavoro dei dipendenti, riducendo sensibilmente i costi di gestione della flotta, salvaguardando dell’ambiente ed innescando forti leve di comunicazione e marketing sostenibile.

Focus on: incentivi fiscali per l’acquisto e/o il noleggio operativo di auto EV e PHEV

Vediamo ora nel dettaglio gli ecobonus relativi all’acquisto o noleggio operativo di auto EV o PHEV.

La Risoluzione N. 32/E dell’Agenzia delle Entrate offre dei chiarimenti sugli ecobonus per gli autoveicoli e per le infrastrutture di ricarica, enunciati nella Legge 30 dicembre 2018, n. 145.

La Legge di Bilancio 2019 stabilisce che l’ecobonus spetta a chi acquista un’auto con basse emissioni di CO2 (fino a 70 g/km), mentre le auto con più elevate emissioni di CO2 (più di 160 g/km), e che quindi inquinano maggiormente, verranno tassate, secondo il provvedimento che è stato emanato i primi di marzo di quest’anno.

Da 4.000 a 6.000 Euro

Spetta l’incentivo di 4.000 euro per le auto ad emissioni zero che emettono fino a 20 g/km di CO2, 6.000 euro se si rottama un vecchio veicolo della medesima categoria omologato alle classi Euro 1, Euro 2, Euro 3 ed Euro 4, mentre se le emissioni di CO2 sono fra 21 e 70 g/km si ha diritto ad un incentivo di 1.500 euro, 2.500 euro in caso di rottamazione. Le auto che godranno degli incentivi non devono superare il prezzo risultante dal listino prezzi ufficiale della casa automobilistica produttrice di 50.000 euro (IVA esclusa). Nel caso in cui il vecchio veicolo non sia avviato alla rottamazione, il contributo non viene riconosciuto.

Sono previsti incentivi anche per l’acquisto di motoveicoli non inquinanti elettrici o ibridi nuovi, con la contestuale consegna per la rottamazione del vecchio veicolo di categoria Euro 0, Euro 1 o Euro 2. Tali incentivi vengono erogati all’acquirente sotto forma di sconto sul prezzo di acquisto (o di noleggio operativo). Il contributo sia sulle auto che sui motoveicoli non è cumulabile con altri incentivi di carattere nazionale.

Detrazioni fiscali per installazione di stazioni di ricarica e creazione di infrastrutture

Sono previste anche detrazioni fiscali per l’installazione di infrastrutture di ricarica ed abbattimento dei costi dell’energia …  scopri quali venerdì 22 marzo 2019.

Caricando...