RICARICHE ELETTRICHE AD USO DOMESTICO: L’ARERA SPERIMENTA UN AUMENTO DI POTENZA GRATUITO SINO A 6KW

RICARICHE ELETTRICHE AD USO DOMESTICO: L’ARERA SPERIMENTA UN AUMENTO DI POTENZA GRATUITO SINO A 6KW
23/12/2020 Redazione

La delibera 541/2020 art. 5, comma 7, della 568/2019, prevede la possibilità di incrementare fino a 6 kW, solo nella fascia oraria F3 (orario notturno/giorni festivi), la potenza disponibile ai punti di connessione privati con potenza contrattualmente impegnata fino a 4,5 kW.

L’introduzione di questa misura consentirebbe, secondo quanto si legge nella delibera, di risparmiare circa 60 euro all’anno per clienti domestici e 220 euro all’anno per clienti non domestici.

L’adesione alla sperimentazione è volontaria e totalmente gratuita.

Identikit del beneficiario

Potranno aderire al progetto solo utenze in bassa tensione con potenza disponibile massima non superiore ai 4,5 kW e non inferiore ai 2 kW. In tal caso l’energia elettrica deve essere adibita:

  • ad abitazioni a carattere familiare o collettivo;
  • ad edifici composti da un massimo di 2 unità immobiliare;
  • ad abitazioni quali ufficio, studio, laboratorio, cantina o garage.

Il progetto sfrutta appieno le potenzialità offerte dai misuratori elettronici. Per rientrare tra i beneficiari sarà infatti necessario essere dotati di misuratore elettronico telegestito di prima o di seconda generazione. In quest’ultimo caso il misuratore dovrà essere configurato in modo da rendere compatibili eventuali fasce orarie personalizzate con l’identificazione dei prelievi di energia effettuati nelle fasce F3.

Requisiti tecnici delle stazioni di ricarica

I requisiti tecnici dei sistemi di ricarica saranno oggetto di un successivo provvedimento dell’Autorità, indicati nell’Allegato X della norma CEI 0-21. Ad oggi le indicazioni ricevute prevedono che i sistemi di ricarica siano in grado di:

  • misurare e registrare la potenza di ricarica e trasmettere la misura ad un soggetto esterno designato dal cliente;
  • ricevere ed attuare comandi assegnati dal soggetto esterno quali riduzione della potenza massima di ricarica, l’incremento o il ripristino della potenza massima di ricarica.

In altre parole possiamo dire che i sistemi di ricarica dovranno:

  • essere connessi in rete;
  • dialogare in modalità biunivoca con un portale web dedicato ed accessibile al cliente ed al soggetto esterno dallo stesso designato;
  • utilizzare un bilanciatore di carichi programmabile per giorni e fasce orarie e che preveda l’accettazione di input dall’esterno;

Date importanti

Entro il 31 Gennaio 2021 il GSE pubblicherà il modulo da compilare per accedere al progetto.

A partire dal 03 Maggio 2021 sino al 31 Dicembre 2023 gli utenti avranno la possibilità di aderire al progetto, compilando il form e dando il loro consenso all’effettuazione di verifiche e controlli anche presso la propria abitazione, nonché impegnandosi a comunicare tempestivamente al GSE ogni variazione di impianto o di contratto.

Caricando...