Diagnosi Energetica: scadenza del 5 dicembre. | E.CO Energia Corrente

Diagnosi Energetica: scadenza del 5 dicembre.

< Torna News

Diagnosi Energetica: scadenza del 5 dicembre.

Ogni quattro anni, entro il 5 dicembre, per le imprese a forte consumo di energia ricorre l’obbligo di eseguire la diagnosi energetica.

La Diagnosi Energetica, obbligatoria per alcune tipologie di aziende, è anche il primo vero passo verso un percorso consapevole di riduzione dei consumi.

Rispondiamo insieme alle domande più frequenti e scopriamo i vantaggi di una corretta diagnosi.

CHE COS’È LA DIAGNOSI ENERGETICA?

La Diagnosi Energetica (o Audit Energetico) è una procedura sistematica che consente di analizzare i consumi energetici di un sito produttivo o di un edificio.

L’obiettivo della diagnosi è individuare e quantificare le opportunità di efficientamento degli impianti e dei processi, con conseguente risparmio energetico ed economico.

QUALI SONO LE FASI DELLA DIAGNOSI ENERGETICA?

  1. Raccolta dati preliminari quali ad esempio: fatture di energia elettrica, gas metano, altri combustibili (metano, Gpl, gasolio, altro); planimetrie, dati relativi al processo produttivo e ai turni lavorativi; schema e caratteristiche degli impianti termici ed elettrici; elenco macchine e schede tecniche dei componenti principali.
  2. Sopralluogo presso il sito: verifica delle modalità di utilizzo dei diversi dispositivi elettrici e termici; individuazione delle potenze assorbite dai dispositivi; individuazione delle modalità di utilizzo dei dispositivi; intervista al responsabile aziendale ed ai tecnici incaricati;
  3. Elaborazione e Analisi: ricostruzione dell’inventario energetico con l’elenco degli impianti e relativi consumi elettrici e termici; costruzione del bilancio energetico elettrico e termico; individuazione degli indicatori monitoraggio dei consumi e confronto con i benchmark di riferimento;
  4. Redazione della Diagnosi: report rispondente all’Allegato 2 del D.Lgs.102/14 e ss.mm.ii. contenete le analisi elaborate, gli interventi individuati in ordine di priorità, il business plan, le indicazioni per un sistema di monitoraggio da implementare.
  5. Presentazione ed emissione: presentazione al Cliente finale e discussione dei risultati emersi al fine di individuare un piano d’azione.

CHI DEVE FARE LA DIAGNOSI ENERGETICA?

Secondo il D.Lgs. 102/2014, sono obbligate a redigere un Audit Energetico le seguenti categorie di imprese:

  • Grandi Imprese: Organizzazioni che occupano più di 250 dipendenti, il cui fatturato supera i 50 milioni di euro annuale o il cui totale di bilancio annuo supera i 43 milioni di euro.
  • Imprese energivore: sono le imprese a forte consumo di energia iscritte nell’elenco annuale istituito presso la Cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA).

CHI PUÒ FARE LA DIAGNOSI ENERGETICA?

I soggetti qualificati che possono eseguire l’audit sono le ESCO (Energy Service Company) e gli Esperti in Gestione dell’Energia (EGE).

SONO PREVISTE DELLE SANZIONI?

Le imprese soggette all’obbligo che non eseguono la diagnosi energetica entro il 5 dicembre sono soggette a sanzione amministrativa pecuniaria da 4.000 € a 40.000 €. Se la diagnosi non è effettuata in conformità alle prescrizioni viene ridotta del 50%. La sanzione non esime l’azienda dall’effettuare la diagnosi, che deve essere comunque comunicata all’ENEA entro 6 mesi dell’irrogazione della sanzione.

QUALI SONO I VANTAGGI DELLA DIAGNOSI ENERGETICA?

Effettuare una corretta Diagnosi Energetica può generare i seguenti benefici:

  • Maggiore consapevolezza dei propri consumi e costi energetici;
  • Riduzione di eventuali sprechi,
  • Maggiore efficienza energetica degli edifici e degli impianti;
  • Riduzione dei costi per gli approvvigionamenti di energia elettrica e gas;
  • Miglioramento della sostenibilità ambientale e riduzione delle emissioni;
  • Accesso ad incentivi, detrazioni e contributi fiscali;

Per questo l’audit è consigliato anche a coloro che non hanno l’obbligo di farlo. I vantaggi che ne conseguono sono valide ragioni per iniziare un percorso di cambiamento, verso una migliore efficienza energetica e un maggiore rispetto del pianeta che ci ospita.

Inizia da oggi a migliorare i tuoi consumi, mantenendo la stessa performance produttiva, ma utilizzando meno energia. Inizia a risparmiare portando beneficio all’ambiente.

Contatta la nostra area Efficienza, scrivi a efficienza@ecocre.it o compila il form che trovi a questo LINK.

E.CO, l’energia gentile.

21 October 2021 Share